Cercando la VERITA'...ACCERTIAMOCI DI OGNI COSA!..

Trascrizione intera del contenuto audio !

 

Iraq, secondo alcuni stusiosi, troviamo informazioni dettagliatissime sugli extraterrestri dell’antica cultura Sumera, considerata culla della nostra cultura, con conoscenze astronomiche stupefacenti.

Epoca che risale a oltre 6.000 anni prima di Cristo. Ce ne parla Zakaria Sitchin, uno dei massimi specialisti del periodo e assertore di questa tesi.

Se qualcuno mi chiedesse da dove le è venuta questa idea, gli risponderei che so leggere le tavole dei Sumeri che è questo che dicono. Dicono che ilnosto sistema solare ho composto di 12 membri, lo hanno scritto non una ma tante volte

  I Sumeri dicevano già che il sole sta al centro del nostro sistema e non la Terra , come sostenevano i greci e altri. Poi spiegano riguardo alla Luna perché è una cosa a se stante e poi spiegano perché ci sono dieci pianeti e non nove come si era pensato. Sono molto contento che gli astronomi di oggi lo stiano cercando perché ne sospettano l’esistenza. Lo chiamano il pianeta X, è il decimo pianeta, già altre conoscenze sumere sono state confermate.

Secondo i Sumeri con quale nome chiamavano il Pianeta X ?

I Sumeri chiamavano il pianeta X “ NIBIRU “ che significa il “ PIANETA DELL’INCROCIO “, il suo antico simbolo era la croce, non la croce risalente al tempo dei cristiani, ma 6.000 anni prima di Cristo. Dissero inoltre che esso era il dodicesimo membro del nostro sistema solare, con un’orbita molto ampia di 3.600 anni, e che ogni 3600 anni passando tra Marte e Giove si avvicina a noi alla Terra. 450.000 anni fa dicono i Sumeri in occasione di uno di questi passaggi, degli esseri del tutto simili a noi, non con la pelle verde o le antenne sulla testa, scesero sulla Terra, e ciò si ripeté molte volte in seguito.

Gli ANNUNAKI ci somiglierebbero ?

Sono gli ANNUNAKI, perché ci somigliano ? Siamo noi che somigliamo a loro, perché se conosce la Bibbia che si basa in buona parte sulla tradizione sumera, ad un certo punto gli ANNUNAKI compirono delle manipolazioni genetiche, mischiando i loro geni con quelli dell’homo Erectus, facendolo diventare l’Homo Sapiens.

Domanda : Cosa significa ANNUNAKI ?

Annunaki significa “ COLORO CHE GIUNSERO DAL CIELO SULLA TERRA “. Vennero tante volte, ogni 3.600 anni, lo scopo originario delle loro visite fu quello di cercare l’oro, non per farne gioielli e monete , ma per poter sopravvivere sul loro pianeta, tutto ciò che sto dicendo fu dettato dagli ANNUNAKI ai Sumeri.  Vennero sulla Terra si diceva, perché l’atmosfera sul loro pianeta si stava esaurendo. L’atmosfera non solo serviva a respirare, ma tratteneva anche il calore del pianeta, cosa fondamentale perché NIBIRU si allontana molto dal sole. Senza atmosfera la vita non era possibile, i loro scienziati pensarono perciò di creare uno scudo di particelle d’oro attorno a NIBIRU e pare che la Terra fosse l’unico pianeta ad avere oro.

Domanda : Gli ANNUNAKI torneranno ?

Tutte le religioni più note parlano di un futuro ritorno degli dei l’induismo, la tradizione Maya. Il Cristianesimo, che parla del ritorno del Regno dei Cieli sulla Terra,l’Ebraismo che attende il Messia, pur con differenze, c’è ovunque l’attesa del ritorno.

Secondo il calendario Maya il 2012 potrebbe essere l’anno del ritorno, mi sembra che ci siano molti segni che qualcosa sta per accadere, ma non dire la data precisa, la cosa veramente importante secondo me è cosa accadrà quando torneranno ? Se si studia l’evoluzione della nostra civiltà, si noterà che ogni 3.600 anni c’è stato un passaggio fondamentale, in Neolitico, in Mesolitico, ecc…, è come se ogni volta che sono venuti ci abbiano osservati, abbiano pensato, “..diamogli qualche conoscenza in più, più civiltà. Una volta dissero, non va bene e ci fu il Diluvio, non so cosa proprio cosa accadrà, non sono un profeta, posso solo dire ciò che è successo nel passato. Certo sono cose assolutamente stupefacenti. Ma questa tavoletta , non può essere interpretata come raffigurante la discesa di un’astronave?, e la questione di Dio?

Ogni pianeta è un piccolo mondo e possiede un suo dio, oppure c’è un unico Dio per tutto l’universo, questo è ciò che credevano gli ANNUNAKI. Il lo Dio era il Dio dell’universo e questo è anche ciò che è detto nella Bibbia

, in particolare nei testi di Isaia, Geremia, ecc.. in cui si parla di un dio universale, presente in tutto l’universo.

Domanda : Qual è il legame tra i Sumeri e gli antichi egizi ?

Gli dei erano gli stessi anche se avevano nomi diversi, ma sono gli stessi, gli “ ANNUNAKI”, nella religione egizia il faraone era considerato un semi-dio e in quanto tale dopo la sua morte aveva il diritto di intraprendere un viaggio, in cui avrebbe raggiunto gli dei sul loro pianeta, quindi l’intera religione egiziana, l’intera vita reale egiziana, tutti i loro monumenti, i templi erano orientati al momento in cui il faraone morendo veniva mummificato e raggiungeva gli dei attraverso una porta, volta verso oriente. Nei miei libri descrivo questo viaggio, non come un viaggio mitico, è un viaggio reale, dal porto spaziale degli Annunaki, costruito dopo il Diluvio collegato alle piramidi che fungono come luogo di atterraggio. E’ proprio li che i faraoni egiziani desideravano congiungersi con gli dei e partire per il viaggio verso il loro pianeta. Nessun faraone a mai costruito una piramide sono gli ANNUNAKI ad averle costruite come parte integrante di un luogo di atterraggio di un porto spaziale nel Sinai. Anche negli antichi testi egizi è detto della discesa degli esseri venuti dal cielo, certo sono cose sorprendenti ma è quanto sostengono numerosi studiosi.

Gli antichi egizi sostengono che i loro antenati erano venuti dalle stelle e che loro in quanto discendenti da quegli antenati un giorno sarebbero tornati da loro sulle stelle. Inoltre raccontano che quelle stelle sono nella costellazione di ORIONE. Nei miei studi risulta che la disposizione delle piramidi corrisponde alla disposizione della costellazione di ORIONE ; tanto tempo fa ho calcolato che si risale al 10.500 prima di Cristo, forse fu allora che accadde qualcosa di tanto straordinario da essere ricordato in modo così maestoso, più dei geroglifici, risulta per me senza alcun dubbio che allora giunsero degli esseri dalle stelle, Gli antichi egizi, conoscevano la geometria, l’astronomia la costruzione ecc..,è probabile che queste conoscenze vennero trasmesse da quei visitatori. Sexondo molti egittologi le piramidi di Giza segnano l’inizio di una civiltà , ma io non sono d’accordo, secondo me si tratterrebbe di un traguardo, di una apoteosi, esprimono qualcosa che si andava preparando da molto tempo.

Anche nella Bibbia ci sono episodi che potrebbero far pensare alla discesa di astronavi come quello del profeta Ezechiele er del Carro di Fuoco, siamo nel 500 a.C. ( Erich von Daniken – saggista ) Ezechiele descrive ciò che vede un carro luminoso che gli si avvicina, ne descrive le ruote ,le ali, il rumore che paragona al frastuono di un accampamento militare o al rombvo di una grande massa d’acqua. L’intero racconto di Ezechiele almeno nell’originale ebraico non si nomina mai la pareola Dio. Ezechiele lavora nei campi insieme ad altri, poi vede il carro di fuoco scendere, si getta per terra impaurito, in seguito ode una voce che nella sua lingua gli dice: “ ..non temere figlio dell’uomo.”..Ezechiele non ha più paura e ora guarda il carro e lo descrive come “ lo splendore “. Sulla cima vede qualcosa simile a una pietra preziosa scintillante, dentro cui vede un trono su cui siede una “ sorta di uomo “.

Sulla base delle descrizioni di Ezechiele l’ingegner Joseph Blunger della NASA ha costruito una serie di modellini di aereomobile e l’ingegner Hans Bayer addirittura l’aeroporto che avrebbe ospitato l’astronave di Ezechiele.

Negli antichi testi Vedici si trovano testimonianze di altre astronavi venute da altri mondi, da altre dimensioni con esseri di razze diverse dai poteri straordinari, vi sono antichi trattati che illustrano diversi tipi di astronavi e che ne spiegano il funzionamento. Sono i VIMANO  che ricordano molto ciò che noi oggi chiamiamo UFO, capacità straodinaria di volo, possibilità di scomparire e ricomparire ecc…

Negli antichi testi si parla anche di oggetti parcheggiati nello spazio grandi quanto intere città e da qui partono oggetti più piccoli e armati che guerreggiano con altri oggetti volanti, è ciò che è raccontato in numerosi e antichi racconti vedici, ma occorre leggerli in modo concreto non mitologico e tenendo conto del linguaggio spesso metaforico fortemente legato ad un grado di conoscenza tecnica modesto.

( Richard Thompson- storico ) Il fenomeno UFO e di quanto è descritto negli antichi testi sanscriti, si riferiscono secondo me alla stessa realtà, ritengo che si possa allargare il discorso anche al confronto con numerose culture, a confronti con le descrizioni di creature di altre dimensioni dotate i poteri che noi chiamiamo paranormali o mitici, gli stessi elementi sono presenti un po' ovunque, secondo me tutto ciò prova l’autenticità dei diversi resoconti, prova che persone di culture diverse hanno descritto che stesse cose che hanno realmente osservato, non sono pezzi specialmente speculativi. Nel Marabat, un antico testo si può leggere la storia di un rapimento di un re. Alcune creature lo portarono in un altro luogo e gli spiegarono che ciò faceva parte di un determinato disegno. I particolari del rapimento , di come trattarono e poi riportarono il rapito, della sua reazione psicologica, in particolare la presenza di un vuoto temporale, mostrano molte analogie con i resoconti dei rapimenti odierni. Queste cose sono accadute allora e accadono ancora oggi.

Me c’è una radice comune tra le diverse culture, le tradizioni dell’India antica contenute nei VEDA risalgono agli ARIANI, una popolazione venuta dall’Anatolia, studiando questa e altre antiche culture scopriamo che tutte in lingue diverse dicono la stessa cosa.  Hanno nomi diversi per designare gli stessi dei quelli dei Sumeri, vale per i VEDA ma vale anche per gli Atzechi, che parlavano del dio quelzal-quat , dei Maia che lo chiamavano ku-kul-kan, due nomi per indicare un serpente alato, chiamato THOT dagli egizi, bene , in America lo si chiamava anche Virachocha, bene, se andate oltre al consueto contesto linguistico scoprirete che dietro si cela la stessa cosa, e cioè gli ANNUNAKI scesi da NIBIRU.

 Questa tesi di Sitchin ha una radice comune, affascinante anche se molto discussa, avvistamenti di UFO sono presenti in molte culture, in quella greca si narra di corpi luminosi visti nel cielo, i DOXUS

In epoca romano Plinio, Seneca, Tito Livio parlano di fenomeni UFO. In un libro di Yulius Sequente sui sui papiri del III’ secolo dopo Cristo, è scritto di scudi ardenti volanti , i Criteri Ardentes. In taluni dipinti del Medio Evo e del Rinascimento, sono raffigurati degli UFO  Questa incisione del 1479, mostra un oggetrto volante a forma di razzo, nei fogli a stampa di Basilea del 1561, si vedono delle sfere nel cielo e in quelli di Norimberga sempre del 1561 delle colonne a pezzi, nello stesso periodo furono viste due sfere due nel cielo di Amburgo, Negli Stati Uniti verso la fine del secolo scorso furono più volte avvistate delle astronavi, nel 1896 fu la volta di un disco sopra S. Francisco, nel 1909 in Gran Bretagna fu avvistata questa strana macchina colante.

La storia moderna degli inizia il 24 giugno 1947 con l’avvistamento di un oggetto misterioso da parte del pilota americano kennet Arman. Ma come mai gli UFO nel corso dei secoli hanno avuto forme tanto diverse.

Penso che ci sia una spiegazione, la mia ipotesi che ho chiamato “ ipotesi del mascheramento “, è che questi oggetti si adattano alla nostra immaginazione, ciò che noi vediamo non sono delle astronavi nel senso che noi intendiamo come i nostri razzi o le sonde spaziali, sono delle proiezioni che possono assumere una forma materiale, io penso che si adattino alle nostre concezioni del momento,probabilmente per questo motivo nel MEDIOEVO vedevano degli aerei, cento anni fa astronavi come quelle descritte da Joule Verne, noi oggi invece vediamo dischi, oggetti a forma di sigaro o più recentemente oggetti triangolari, forse l’intero fenomeno UFO è la proiezione di una intelligenza extraterrestre sempre adattata alla nostra immaginazione del momento.

Ciò non significa però che il fenomeno UFO sia un’allucinazione collettiva, vi sono infatti avvistamenti confermati dai radar, tracce sul terreno con forti radiazioni e mutamenti chimici dove questi oggetti si sono posati. E’ un enigma, certo, dietro cui si nascondono conoscenze di fi

sica per noi oggi impossibili, entità di altri mondi e dimensioni. E’ un campo coperto dal segreto militare anche se documenti ufficiali confermano l’autenticità del fenomeno.

Un fenomeno che sembra collegarsi a questo complesso e misterioso tema è quello dei cerchi nei campi di grano, la domanda che ci si può porre è: ” c’è forse qualcuno che cerca di comunicarci qualcosa, come già da migliaia di anni. Dagli anni 70 nel sud dell’Inghilterra sono stti osservati questi strani disegni che appaiono di notte , all’improvviso, subito si è pensato ad uno scherzo, ciò che è vero in taluni casi, ma lo studio del fenomeno indica che molti cerchi sono genuini, sul posto si è rivelata una radioattività anomala, e in laboratorio è stata appurata una mutazione della struttura dei semi, inoltre le spighe sono solo piegate ma non spezzate, come è possibile, e i campi sono stati ovviamente tenuti sotto controllo. E’ un fenomeno autentico, vi sono molti elementi nel dire che qualcosa si muove nei campi di grano. E’ fifficile da vedere, è come se ci fosse qualcosa che si piazza al centro e poi crea i disegni, sono per lo più disegni circolari che al loro interno contengono figure geometriche più complesse, I disegni sono situati lontano dalla strada, anche a una distanza di 11 metri e senza che vi sia accesso al campo, il fenomeno è presente in molti paesi, non solo in Inghilterra, si osserva in tutto il mondo, ci sono stati dei russi che sono venuti in Inghilterra per vedere i cerchi nei campi di grano e per verificare se il fenomeno era simile al loro, vi sono cerchi anche nel ghiaccio, sui laghi ghiacciati, come in Svezia, in Canada sono stati visti enormi anelli intagliati nel ghiaccio e la cosa strana è che l’acqua in quel punto non gela più questa è una cosa che proprio non riusciamo a spiegare.

A partire dal 1989 ci sono stati dei falsi un po' ovunque nel mondo, ma specialmente nel sud dell’Inghilterra. Tuttavia il fenomeno è reale ed è molto importante, Ho una mia opinione sulla possibile origine dei cerchi, cioè sulla provenienza degli autori. Il fenomeni dei cerchi nei campi presenta molte analogie con il fenomeno dopo 12 anni di ricerche , io che sono un ingegnere chimico ritengo che dietro c’è un’intelligenza. No! Non è uno scherzo, perfino il mio amico Nik Pop segretario generale dell’aeronautica militare è stato recentemente autorizzato a fare una dichiarazione personale. E’ estremamente importante. Ha affermato che il fenomeno dei cerchi esiste realmente e per ciò che riguarda gli UFO, il 5% dei fenomeni aerei registrati dal ministero della difesa durante i 3 anni del suo mandato, il 55 dicevo è stato classificato come inspiegabile cioè come UFO e Nik Pop ha perfino detto che il fenomeno secondo lui è probabilmente di origine extraterrestre. Nik Pop è uscito allo scoperto come ho fatto anch’io, perché pensiamo si tratti di una cosa molto importante, soprattutto per il nostro tempo in cui si può temere per la nostra sopravvivenza.Viviamo in un tempo molto particolare, Nel 1976 ci rendemmo conto per la prima volta del significato del problema del buco del’ozono e fu proprio in quell’anno che apparvero dei cerchi nei campi di grano, da allora il fenomeno dei cerchi si è sviluppato, e diventato sempre più complesso, Che cosa significano i pittogrammi, quali messaggi ci vogliono trasmettere. I nativi americani conoscono alcunidei simboli dei cerchi nei campi di grano. Quando andai negli Stati Uniti unindiano Hopi mi fece un disegno di un pittogramma del tutto uguale a uno che avevo fotografato in Inghilterra, mi spiegò che si trattava del simbolo del Creatore, e che il giorno in cui l’avessimo visto avremmo dovuti tenerci pronti ad accoglierlo. Abbiamo studiato attentamente i simboli presenti nei cerchi dei campi di grano e abbiamo constatato che sono identici ai simboli disegnati dai nativi americani, specialmente dagli Hopi, dalle popolazioni in Dogon in Africa, dagli aborigeni australiani, molti popoli cosidetti primitivi, conoscono questi simboli da anni e anni, ma ciò che è molto stupefacente è che esaminamo le immagini che sorgono nella mente di una persona in profondo stato di meditazione, ci rendiamo conto che sono gli stessi simboli. Cosa significa. Significa che quando l’uomo è in pace, torna profondamente in se stesso, e trova proprio questa dimensione originale, penso che il messaggio che ci viene dato è di ritornare a noi stessi, questo è ciò che conta davvero aldilà del fenomeno UFO, dobbiamo davvero prendere coscienza di noi stessi.

L’uomo deve prendere coscienza di se stesso e delle sue responsabilità verso il prossimo, verso il pianeta e verso l’intero universo tutto è fuorviante, questo sarebbe dunque il messaggio.

Vicino a STHONENG luogo sacro ,antichissimo e misterioso alcune colline artificiali fanno ricordare un evento eccezionale di tanto tempo fa , secondo alcuni studiosi esse ricordano l’atterraggio di UFO.

Scrivi un nuovo commento: (Clicca qui)

123homepage.it
Caratteri rimanenti: 160
OK Sta inviando...
Vedi tutti i commenti

Commenti più recenti

01.11 | 12:30

IL GRADO DI CIVILTA' DI UN POPOLO LO SI MISURA , IN PRIMO LUOGO, DAL MODO COME TRATTA DONNE, BAMBINI E ANZIANI.

...
09.11 | 15:17

Mr Daniel'
Be a member of Illuminati as a brotherhood will make you rich and famous in the world and have power to control people in the high place in the worldwide.Are you a business man or woman,artist, political, musician, student, do you want t

...
06.07 | 02:50

lpurtroppo su internet si trova di tutto ed e' per questo che molti non capicono c'e' tutto ed il contrario di tutto e questo fa il loro gioco

...
03.07 | 17:08

No ! Non c'è assolutamente alcuna connessione tra questa poesia ed i Sioux / i Navajo o i Africani.
No! Questa poesia è né di un anonimo nè africana né indian

...
A te piace questa pagina
Ciao!
Prova a creare la tua pagina web come me! E' facile e lo puoi provare gratis
ANNUNCIO